GP del Campidoglio/2

By Redazione

maggio 21, 2013 CORSA CLANDESTINA

Quattro cavalli sopra i 15 secondi e una sfida a due conclusasi al fotofinish. La seconda corsa clandestina del Grand Prix del Campidoglio è più avvincente che mai. Fan Marìn parte in testa ma rallenta visibilmente sull’ultima curva e si fa quasi raggiungere dall’azzurro Allez Homme. Fan Marìn termina il miglio in 33,1”, lasciando sul terreno due secondi netti rispetto all’ultima corsa. Biada dal cielo per il cavallo della scuderia Varenne che chiude in 32,2”, rallenta di quasi un secondo rispetto alla scorsa settimana, ma si avvicina al battistrada fino quasi ad appaiarlo. Il distacco tra i due è così inferiore al secondo e ha richiesto l’intervento dei giudici di linea per decidere l’esatto ordine d’arrivo.

Sprint anche per la terza piazza con il pentastellato De la Vie che con un eccellente 16,1” si porta a  casa un platonico bronzo, sopravanzando il blasonato Fijò de Marquin di soli 0,3”. I due cavalli appaiono comunque in ottima forma e in decisa crescita: merito, si dice, di un programma di allenamento particolarmente aggressivo e della riuscitissima trovata dei tifosi di Fijo de Marquin che hanno coniato per il loro idolo lo slogan “Ippica ti Amo”.

Se l’incertezza è totale sull’ordine d’arrivo con margini davvero risicati, quel che appare ormai scontato è che servirà una seconda manche per decidere il vincitore. Nessuno sembra in grado, a meno di sette giorni dalla corsa ufficiale, di superare quota 50” e le singole scuderie stanno già chiedendo ai tifosi di prepararsi ai tempi supplementari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *