Il Cav non va a Bucarest

By Redazione

ottobre 15, 2012 politica

Silvio Berlusconi oggi non sarà a Bucarest. Il Cavaliere ha deciso di disertare il vertice del Partito popolare europeo. È questa la voce che circola da qualche ora tra i più alti vertici di via dell’Umiltà, e che trova ad ora solo conferme a fronte di nessuna smentita. Quello del Cavaliere non sarebbe un colpo di testa. Né, come qualcuno aveva supposto nei primi istanti, una mossa polemica nei confronti di Angela Merkel, con la quale ormai da diversi mesi non corre buon sangue.

L’ex premier avrebbe deciso di lasciare la scena ad Angelino Alfano e a Franco Frattini, i due grandi tessitori di una possibile alleanza con l’Udc dopo che la Carta d’intenti delle primarie del centrosinistra sembra aver sbarrato a Pierferdinando Casini la possibilità di un’intesa con il Partito democratico. Casini, anche lui presente nella capitale romena, ha nelle scorse settimane posto una pregiudiziale affinché una possibile intesa con il Pdl vada in porto. Pregiudiziale che riguarda proprio l’esclusione di Berlusconi da un ruolo di primo piano nella costruzione di una possibile coalizione. La mossa del Cavaliere sarebbe volta proprio a lasciare spazio alle due colombe azzurre, dando la possibilità alle rispettive diplomazie di lavorare serenamente senza la sua polarizzante presenza a condizionarne il dialogo.

Raggiunto al telefono mentre stava per imbarcarsi sul volo diretto a Bucarest, Frattini si è dimostrato ottimista sul vertice come possibile punto di svolta nei negoziati. Scommetterebbe un euro su un accordo per le prossime politiche? “Anche due”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *