Obama venduto in saldo

By Redazione

settembre 5, 2012 Esteri

Obama è in saldo, sconti di fine estate. Non è uno scherzo o una trovata malvagia di qualche blog conservatore. I saldi sono ufficiali e sono partiti con tanto di lancio online. Riguardano la miriade di gadget in vendita per l’autofinanziamento della campagna ufficiale del presidente americano: tutto a prezzi stracciati, come fosse merce di una passata stagione.

I grandi sconti arrivano nelle caselle postali il giorno in cui apre i battenti la Convention democratica. Sarà pure una coincidenza, ma di certo non assomiglia affatto ad un segnale di ottimismo. Insomma dovrebbero essere proprio questi i giorni dell’apice della propaganda, dell’entusiasmo dei fan, del fund raising tra gli ammiratori. Teoricamente, con tutta la pubblicità che arriva in diretta televisiva da Charlotte (NC), è questo il momento clou per la vendita di berretti e magliette: quando te li metti, se non trascinato dall’euforia della grande festa?

E invece – forse sottovalutando l’effetto tristezza che i saldi di fine stagione inevitabilmente producono – ecco che gli esperti di comunicazione di Obama si fanno vivi per mail e garantiscono uno sconto del 25% su tutti i prodotti che costano più di 10 dollari. Praticamente tutti, tranne il porta bibite ghiacciate con la faccia di Biden e poco altro. Basta scegliere gli oggetti desiderati, metterli nel carrello virtuale, e poi inserire il codice promozionale “SUMMERSALE”. Et voilà, arriva lo sconto. Persino sul pigiamino per cani targato Obama che recita “Io abbaio per Barack” (che in inglese suona meglio, fa più rima: “I Bark for Barack”). E persino sulla speciale collezione di borse, felpe e magliette disegnati da stilisti progressisti più o meno famosi, compresa Beyoncé. Che fortuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *