Larghe intese? Contrari 2 italiani su 3

By Redazione

luglio 11, 2012 politica

Larghe intese dopo il 2013? Più di due terzi degli italiani sarebbe contrario. Secondo l’ultimo osservatorio politico realizzato da Spincon.it, infatti, l’ipotesi  di un governissimo anche nella prossima legislatura incontrerebbe il favore di meno di un italiano su quattro. Alla domanda “siete favorevoli ad un governo di larghe intese tra Pdl, Pd e Terzo Polo anche nella prossima legislatura con l’obbiettivo di portare a termine le riforme?” il 24,9% del campione intervistato ha risposto sì mentre un consistente 69,2% si è detto contrario.

Analizzando l’orientamento degli elettori dei singoli schieramenti emerge un dato interessante: solo tra i centristi si registra una maggioranza relativa di favorevoli alle larghe intese (47.8%) mentre chi si dichiara di centrodestra o di centrosinistra boccia nettamente questa ipotesi. Tra i simpatizzanti di Pdl-Lega Nord e La Destra i favorevoli ad un bis dell’attuale maggioranza sono il 24,7% del totale e addirittura peggio va tra le file del centrosinistra dove solo il 22,5% dei potenziali elettori accetterebbe l’idea di una nuova Grosse Koalition.

Nell’ipotesi  in cui le larghe intese fossero un approdo necessario Spincon.it ha chiesto agli italiani quale dovrebbe essere la natura della compagine di governo. Solo 18,1% ritiene preferibile un governo formato solo da tecnici  mentre il 22,6% ritiene necessaria una squadra di politici seppur bipartisan.  Un significativo 29,8%, infine, predilige una soluzione a metà con un governo tecnico che veda al proprio interno la presenza dei singoli leader di partito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *