Gli italiani non credono alla fuga dall’euro

By Redazione

luglio 5, 2012 politica

Questa settimana le domande “extra” di Spincon.it si sono concentrate sulle responsabilità della crisi e su una possibile uscita dall’euro. Non mancano alcune sorprese. Alla domanda “Di chi è la responsabilità maggiore delle difficoltà nell’uscire dalla crisi?” la maggioranza assoluta degli italiani (50.4%) risponde “del lassismo italiano”.

Solo il 29,6% individua nella “rigidità tedesca” la causa principale delle difficoltà mentre il 16,5% ritiene che la colpa non sia né dei tedeschi né degli italiani. A puntare particolarmente il dito contro i vizi del belpaese sono soprattutto gli elettori del centrodestra e dell’Udc (52,2%) mentre se la prendono maggiormente con Frau Merkel gli elettori del centrosinistra (31.3%) e i centristi (34.8%).

Alla crisi, qualsiasi siano le cause, non si risponde uscendo dall’Euro. Il 67,6% degli intervistati è infatti contrario all’abbandono della moneta unica mentre un ritorno al conio nazionale è visto positivamente solo dal 26.8% degli italiani. Maggiormente a favore di una moneta nazionale sono gli elettori del centrodestra (42.2%) poi i centristi (13%) e gli elettori del centrosinistra (11%). Questi ultimi sono ovviamente i più europeisti e bocciano con l’84,9% di no una possibile uscita dall’Euro.

Atteggiamento condiviso dal 78.3% degli elettori centristi e da “solo” il 50.9% degli elettori del centrodestra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *