Monti, fiducia al minimo

By Redazione

giugno 28, 2012 politica

Il presidente del Consiglio va al vertice di Bruxelles con la benedizione del parlamento. Ma con molta meno fiducia da parte degli italiani. L’ultimo sondaggio di Spincon.it, per il job approval di Mario Monti, infatti registra un’altra, seppure lieve flessione. Rispetto alla scorsa settimana, il premier perde l’1,1% e si ferma al 35,5%, il suo minimo storico. Anche il governo nel suo complesso perde qualcosa (lo 0,7%) e la percentuale di cittadini che esprime un giudizio favorevole sull’operato dell’esecutivo passa dal 32,3% al 31,5%.

Se prendiamo in considerazione il differenziale tra chi esprime un giudizio “molto positivo” e chi ne esprime uno “molto negativo” (il sondaggista statunitense Scott Rasmussen definisce questo parametro “approval index”), Monti peggiora la sua situazione, passando dal -30% al -32,2% (-2,2%). E il trend è negativo anche per il governo, in calo -33,8% al -34,6% (-0,8%). Continua a crescere, insomma, la “polarizzazione” nel giudizio degli italiani su premier e governo. In totale, comunque, soltanto poco più di due italiani su cento esprime un giudizio “molto positivo” sul governo, mentre chi esprime un giudizio “molto negativo” ha ormai raggiunto il 37% dell’elettorato.

Le cose vanno leggermente meglio per il premier, che ha uno “zoccolo duro” di sostenitori entusiasti che nell’ultima settimana è salito dal 3,2% al 5,6%. Disaggregando il job approval del governo in base all’orientamento politico degli intervistati, si nota come il livello di popolarità di Monti sia nuovamente in calo nell’elettorato di centrodestra (la scorsa settimana era in leggerissima crescita), ma stabile tra gli elettori che simpatizzano con il centrosinistra e il Terzo polo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *