Il Pdl quasi dimezza il consenso

By Redazione

giugno 23, 2012 politica

Il sondaggio di Spincon.it, per quanto riguarda le intenzioni di voto per i partiti, non ci regala grandi sorprese rispetto alla scorsa settimana. Sembra difficile individuare una forza politica capace di mantenere un trend positivo per più di qualche settimana. E anche il Movimento 5 Stelle, pur restando su livelli impensabili fino a qualche mese fa, sembra procedere un po’ a “strappi”. A livello di coalizione, un ipotetico centrodestra (Pdl, Lega, La Destra, Grande Sud e Fiamma tricolore) non andrebbe oggi oltre il 28,9%, perdendo un punto decimale rispetto alla scorsa settimana.

In leggera crescita, invece, anche un centrosinistra “classico” (Pd, Idv, Sel, Verdi e Psi), che raccoglierebbe il 38,2% dei consensi (+0,3%). Perde qualche punto decimale (lo 0,2%) il Terzo Polo (Udc, Fli, Api ed Mpa), che si ferma all’8,6%. E lieve flessione anche per il Movimento 5 Stelle, che questa settimana si ferma al 16,4%, perdendo lo 0,6% rispetto alla scorsa settimana. 

Il sondaggio di Spincon.it conferma ancora una volta lo stato di estrema frammentazione del quadro politico. Partendo da destra, Il Popolo della Libertà passa dal 18,2% al 17,1% (-1,1%), non confermando il leggerissimo recupero della scorsa settimana e restando anni-luce distante dal risultato raccolto alle elezioni politiche del 2008 (37,3% alla Camera). Recupera una parte del terreno perso, invece, la Lega Nord, che sale dal 5,9% al 6,8 (-0,9%). E torna a crescere anche La Destra di Francesco Storace, che sale al 4,3% (+0,2%). Sullo stesso livello della scorsa settimana Fiamma tricolore allo 0,3%, mentre Grande Sud perde un punto decimale e si ferma allo 0,4%. 

A sinistra, si nota la buona performance del Partito democratico, che guadagna lo 0,6% rispetto alla scorsa settimana e arriva al 26,2% confermandosi nettamente il primo partito italiano). Tra gli altri partiti del centrosinistra, L’Italia dei valori perde lo 0,4% e scende al 4,0%, mentre resta stabile al 5,9% Sinistra Ecologia Libertà. Cala il Partito socialista (-0,2% allo 0,6%%), mentre riprendono fiato i Verdi, che recuperano tre punti decimali e si portano all’1,5%. Panorama variegato anche nel Terzo Polo. Cala l’Udc, che perde lo 0,2% e si ferma al 5,3%, mentre guadagna un punto decimale Fli, che torna al 2,5%. Stabile Api allo 0,5%, lieve flessione per Mpa allo 0,3%

A parte il Movimento 5 Stelle, infine, crescono tutti i partiti che non appartengono ad una delle tre coalizioni maggiori. I Radicali guadagnano due punti decimali e si portano al 3,2%. Crescita (+0,2%) anche per la Federazione della Sinistra (l’alleanza tra Rifondazione comunista e Comunisti italiani), che arriva al 2,5%. E guadagna tre punti decimali anche il Partito Pirata, che ottiene un ottimo 1,2%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *