La Lega tiene nei sondaggi

By Redazione

aprile 15, 2012 politica

È stata una settimana lunga per la Lega Nord colpita da scandali e dimissioni che segnano la fine di una stagione ma, confrontando la media dei consensi relativa all’11 aprile con quella della settimana precedente, notiamo che il Carroccio reagisce bene, limita i danni e perde solo lo 0,4%. Passa per l’esattezza dall’8,4% al 7,9%. Quanto accaduto nelle territorio padano non smuove di molto gli elettori di centrodestra: la coalizione che si presentò unita alle ultime elezioni, seppur distante da quei risultati, contiene la discesa (-0,3%), attestandosi sul 33,2%. Il Pdl resta immobile (22,6%), mentre La Destra di Storace guadagna un impercettibile 0,1%. 

Poco o nulla da dire riguardo al Terzo Polo. La media dell’ultima settimana rimane praticamente incollata ai dati della precedente (12,5%). L’Udc guida il gruppo centrista con il 7,7%, seguita da Fli (3,7%),  l’Api (0,6%) e Mpa (0,5%). Comparando i risultati delle diverse società di sondaggi, risulta interessante il dato Swg che attribuisce al partito del presidente della Camera Fini il 5%, una delle percentuali più alte tra quelle osservate, se si tiene conto che Ipsos, Emg e SpinCon non si muovono oltre il 4%.

Nel centrosinistra, tenendo l’occhio fisso sulla media dei sondaggi, tutto resta immobile in termini di coalizione, stabile al 45,9%. Le uniche variazioni, impercettibili, riguardano i due partiti maggiori  Idv (7,9%) e Pd (27,1%), che rispettivamente guadagnano e perdono l’1%. Segue Sel (7,2%), i cui valori flettono di quasi 1 punto rispetto al mese scorso, probabilmente una reazione fisiologica dell’elettorato agli ultimi sviluppi dell’inchiesta sulla sanità pugliese. La Federazione dei Comunisti Italiani chiude lo schieramento con l’1,9%.

La media resta invariata anche per i due ultimi partiti analizzati. Beppe Grillo e il suo movimento si ferma al 4,9%, anche se mai come in questo caso i dati elaborati dalle diverse società di sondaggi sono altalenanti. Si passa infatti dal 5,8% di SpinCon al ben più modesto 4,1% di Emg ed Euromedia, sempre nell’ultima settimana, segno tangibile che cavalcare l’antipolitica paga. I Radicali Italiani, si attestano intorno all’1,5%, registrando un trend lievemente crescente: la media delle rilevazioni totali registrate dal nostro sito sfiora tuttavia l’1%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *