Sondaggi: Pd e Pdl, alto il distacco

By Redazione

marzo 16, 2012 politica

Euromedia– Pdl (23,7%), La Destra (2%), Lega Nord (10,5%), altri (0,8%). Gli ultimi sondaggi pubblicati da Euromedia per il programma di Rai1 Porta a porta lasciano trasparire un certo ottimismo per il centrodestra, che si attesta al 37% dei consensi: circa l’1,6% in più rispetto alla media complessiva dei sondaggi precedenti. A livello di partiti, è la Lega Nord a mostrarsi più in forma (+0,8%), seguita dal duo Pdl-La Destra (+0,7% per entrambi). La crescita è in parte compensata da una leggera volatilità interna allo schieramento: gli alleati minori lasciano per strada lo 0,6%. Ma il recupero del centrodestra è dovuto alla flessione degli altri schieramenti. I numeri sono infatti meno clementi con il centro e la sinistra. Il Terzo Polo si ferma al 10%, in calo di almeno di 2 punti percentuali. È Fli a pagare maggiormente il prezzo della flessione (-1,3%). Udc, Mpa e Api perdono tutti lo 0,5%. Nel centrosinistra, il Pd (26,3%) guida l’alleanza, seguito da Idv (7,1%), Rif Com (2,1%), Sel (7,5%), altri (1,9%). L’ipotetica coalizione chiudere in calo rispetto alle settimane scorse segnando un -1,3%. Perdono qualcosa la lista Bonino-Pannella (1,4%) e il Movimento 5 stelle (4,3%).

Ipsos– Praticamente nulla la ripresa del centrodestra (33,1%) per Ipsos, la società che settimanalmente realizza i sondaggi per il programma, condotto da Giovanni Floris, Ballarò. Il Pdl (22,2%) strappaun modesto +0,2% complessivo rispetto alle ultime rilevazioni. In lieve calo la Lega e La Destra, -0,1% per entrambe. In pareggio anche il bilancio del Terzo Polo (13,5%). Fini e i suoi perdono uno 0,1%, compensato da una spinta uguale e contraria dell’Udc di Casini. Restano invariati i dati per quanto riguarda l’Api (1%). Il centrosinistra (46,7) cresce, anche se di poco (0,3%). Il Pd (27,5%) soffia 0,2 punti a Sel (6,8%), mentre Rif Com (2,7%) cresce di appena uno 0,1%. Sostanzialmente nessuna novità, considerando l’assenza nel sondaggio della lista Bonino-Pannella e i dati invariati del Movimento 5 stelle, stabile al 4,5%.

Emg– Secondo Emg, nel consueto sondaggio realizzato per TgLa7, il centrodestra (34,9%) perde consensi (-1,3%), mentre un vero e proprio boom lo realizza il centrosinistra (47,1%) che guadagna 3,1 punti. È la Lega Nord (8,8%) ad accusare in modo netto il colpo (-1,8%), mentre in realtà Pdl (23,7%) e La Destra (1,4%) crescono entrambe dello 0,3%. Questi dati, da soli, non sarebbero sufficienti a spiegare l’accelerazione di Bersani e compagni. Per completare lo scenario bisogna osservare il comportamento del Terzo Polo (12%), che perde 0,6 punti tra Udc (-0,4%) al 7,7% e Api (-0,1%). Futuro e Libertà resta immobile al 3,4%.  A sinistra, Sel (8,2%) incassa il grosso della vincita (+1,3%), perdono qualcosa il Pd (-0,5%) e l’Idv (-0,2%). Rif Com guadagna un impercettibile 0,1%. Tra le forze politiche minori, slegate da alleanze, il Movimento 5 stelle sfiora il 5% (4,9%) un balzo minimo di 0,3 punti. La lista Bonino-Pannella (0,5%) perde lo 0,2%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *