Pelo e controPalin

By Redazione

gennaio 17, 2012 Esteri

L’ex candidata alla vicepresidenza americana Sarah Palin si scaglia contro il settimanale Newsweek e lo fa attraverso il suo profilo Twitter. All’ex Governatrice dello Stato dell’Alaska non è andato giù che il noto settimanale – che sta cercando di acquisire quote di mercato diventando, dopo un periodo tribolato conclusosi con un sofferto cambio di proprietà, la rivista di riferimento per la sinistra americana – abbia dedicato la copertina ad un articolo di Andrew Sullivan dal titolo ” Perché gli oppositori di Obama sono così stupidi?“.

Ma la Palin, paladina della destra americana nonché tra le figure di maggior rilievo del movimento Tea Party, che certamente non può aver gradito unacover-storycosì apertamente a sostegno dell’attuale Presidente americano, si è in realtà scagliata prevalentemente contro l’autore dell’articolo: quell’Andrew Sullivan con cui la Palin si era già trovata a scontrarsi alcuni anni fa.

Andrew Sullivan, pioniere del weblogging, è un giornalista e scrittore anglo-americano famosissimo e seguitissimo negli USA soprattutto attraverso il proprio blog “The Dish” nel quale pubblica numerosi articoli di analisi politica. Pur essendo per sua stessa ammissione un conservatore, elemento che a più riprese lo ha spinto a sostenere candidati repubblicani, nel corso della campagna presidenziale del 2008 appoggiò la candidatura di Barack Obama ( che continua a sostenere, come dimostrano gran parte dei suoi articoli). Fu proprio in questa occasione che nacquero i primi contrasti con la Palin.

Dopo l’annuncio del candidato alle presidenziali del 2008 John McCain di aver scelto proprio la governatrice dell’Alaska quale sua vicepresidente, infatti, Sullivan iniziò a spulciare nella vita pubblica e privata della Palin sostenendo anche le voci infondate secondo cui la rappresentante repubblicana non avrebbe in realtà dato alla luce il suo quinto figlio Trig, nato proprio nel 2008. Affermazione sconcertante e mai confermata e che anzi lo stesso Sullivan, qualche giorno dopo, si affrettò a smentire pubblicando alcune foto in cui la Palin era ritratta chiaramente incinta a pochi giorni dal parto.

Il riferimento a questo articolo è chiaro nel “cinguettio” della Palin la quale, lanciando un messaggio al Newsweek, ha scritto che la vera stupidità è rappresentata dal concedere la copertina all’uomo che insinua che lei non abbia messo al mondo il proprio figlio.

Uno scontro, quello tra la Palin e Sullivan, che non sembra destinato ad estinguersi e che probabilmente trova la propria ragion d’essere nel fatto che il 48enne giornalista anglo-americano, dichiaratamente omosessuale, non tolleri le posizioni omofobe dell’ex Governatrice dell’Alaska. Un punto di scontro forte che difficilmente potrà permettere una rappacificazione tra le parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *