La strana coppia

By Redazione

gennaio 4, 2012 Esteri

Mitt Romney, il 64enne candidato forte nella corsa delle primarie del GOP, riceve l’appoggio di un’importante figura del partito repubblicano americano che potrebbe avere un effetto determinante per il prosieguo delle consultazioni: si tratta di John McCain, il Senatore dell’Arizona che nel 2008 ottenne la nomination sfidando alle elezioni presidenziali l’attuale Presidente, Barack Obama.

A renderlo noto è un membro dello staff di Romney che conosce alla perfezione i piani della campagna dell’ex Governatore del Massachussets. Secondo la fonte, McCain sarebbe pronto ad ufficializzare il proprio appoggio alla candidatura di Romney in occasione del turno di primarie che si svolgerà mercoledì nel New Hampshire, stato che ha dimostrato in più occasione di sposare appieno le posizioni del Senatore dell’Arizona. Sia nel 2000 che nel 2008, infatti, McCain si aggiudicò il turno di primarie nel New Hampshire prima battendo Bush (che poi ottenne comunque la nomination) e poi lo stesso Romney.

Si tratterà, dunque, di una sorta di “passaggio di consegne” considerando che nel 2008 Romney decise di ritirare prematuramente la propria candidatura spianando di fatto la strada alla nomination repubblicana proprio a McCain, al quale concesse il proprio appoggio.

Secondo uno stratega del partito repubblicano la notizia era attesa ormai da tempo ed era una scelta logica da parte dell’ex candidato alla presidenza. Ma resta comunque la sorpresa, soprattutto se si considera l’aspro confronto che aveva caratterizzato la campagna del 2008 con scambi di accuse pesanti tra i due contendenti.

Probabilmente decisiva nella scelta di McCain è stata l’ascesa di Rick Santorum. Tra i due, infatti, non corre buon sangue, soprattutto dopo che nei giorni scorsi Santorum avrebbe dichiarato alla stampa che nella campagna del 2008 appoggiò apertamente Romney (con cui oggi più che mai si contende la nomination) in quanto avrebbe fatto “qualsiasi cosa pur di fermare McCain”. Una dichiarazione che si è rivelata azzardata considerando che ora Romney godrà dell’importante appoggio del Senatore dell’Arizona.

La lotta tra Romney e Santorum ha dunque subito un colpo destabilizzante decisivo ed inatteso. Se è infatti vero che Santorum gode dell’appoggio di Murdoch e del suo canale Fox News (storicamente vicino ai repubblicani), Romney si vedrà affiancato da un uomo forte dell’establishment di partito il cui peso specifico potrebbe essere di gran lunga superiore a quello della Fox. Ma tutto ciò non fa altro che rendere la sfida ancora più interessante e per quanto la campagna sia appena iniziata e sia ancora molto lunga, pare vedrà protagonisti solo questi due sfidanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *