Rizzo è fuori dal tempo

By Redazione

dicembre 20, 2011 politica

E’ morto Kim Jong-Il: potevano mancare i nostalgici? No, e in Italia il comunicato ufficiale è stato diramato dai “Comunisti – Sinistra popolare”, formazione capeggiata dall’ex Pdci Marco Rizzo. Il documento va citato nella sua (breve) interezza: “Il Segretario del Partito Marco Rizzo e il Responsabile esteri Alfonso Galdi, hanno espresso dolore e presentato le proprie condoglianze al popolo nordcoreano per la morte di Kim Jong-il, guida della causa rivoluzionaria dell’ideologia Juche e del Partito, dell’esercito e del popolo della Repubblica Democratica Popolare di Corea”.

Lineare, semplice, da partito vecchio stampo. Rizzo e i suoi hanno quindi mostrato e scritto il loro cordoglio per la scomparsa del Caro Leader. Una scelta sicuramente di grande educazione formale e di rispetto diplomatico ma che pone al contempo qualche dubbio sull’ispirazione democratica della formazione extraparlamentare. Fare le condoglianze ad uno dei peggiori regimi dell’era contemporanea non ci sembra una mossa così azzeccata istituzionalmente. Non sappiamo se il gruppo di Rizzo (“Tornare tra la gente, ripartire dalle lotte” il loro slogan principale) pensi davvero di apparire così più di sinistra di tutti mostrando il proprio dolore ai nordcoreani. Certo è che qui si va oltre alla lotta per essere “più di sinistra” degli altri, dato che in questo caso si va oltre il confine del valore democratico correntemente inteso. Non sembra neanche che un tale afflato possa colpire così tanto nell’eventuale pubblico di riferimento della sinistra estrema: a quanti interessa la Corea del Nord e il suo sanguinario regime? Rizzo pensa di prender voti o ha timore di perdere i già pochi adepti che lo seguono?

Sarebbe interessante sapere cosa sia frullato nella testa dei dirigenti di Csp in queste ore. Forse per la sinistra in generale sarebbe più utile pensare ai problemi del paese, dato che la manovra del governo Monti non sembra proprio il massimo per alcuni blocchi sociali cui le forze di sinistra storicamente hanno prestato e dovrebbero ancora prestare attenzione. Oppure è preferibile farsi scavalcare da destra e continuare a regalare spazio ai leghisti vestiti da operai alla Camera?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *