“È tutto un miracolo!”

By Redazione

novembre 17, 2011 politica

«Mario, quando vuoi dimmi forme e modi con cui posso esserti utile dall’esterno. Sia ufficialmente (Bersani mi chiede per es. di interagire sulla questione dei vice) sia riservatamente. Per ora mi sembra tutto un miracolo! E allora i miracoli esistono!». Firmato, «Enrico». Proprio come l’autore delle struggenti lettere alla madre nel libro Cuore.

Solo che stavolta si tratta del biglietto “pizzicato” da un fotografo a Montecitorio direttamente tra le mani del presidente del consiglio Mario Monti, oggi alla camera per il dibattito sulla fiducia. Lo scoop è del Corriere della Sera, che ha pubblicato l’immagine sull’homepage del proprio sito web. Nella foto Supermario, pur reggendolo capovolto, sembra quasi ostentare il messaggio con disinvoltura, ad uso e consumo dei teleobiettivi sulle piccionaie dell’aula. Ai quali, notoriamente, nulla sfugge sull’attività dei deputati: dalle partite a battaglia navale sull’iPad, alle sbirciatine nelle scollature delle colleghe, fino alle visite sui siti osée durante i dibattimenti più noiosi. 

E su internet già si scatena la caccia all’autore della petenza. Un atto di vassallaggio in stile persiano, pieno di sdilinquimenti e salamelecchi, in cui senza mezzi termini si batte cassa per una poltrona in cambio di una non meglio precisata forma di “collaborazione esterna”. Il più gettonato, per il momento, sembra essere proprio Enrico Letta, vicesegretario del Partito Democratico. Almeno secondo i “rumors” che circolano nella rete. Ma il mistero si infittisce sul post scriptum apposto in calce al pizzino volante: illeggibile, almeno nello scatto che circola sul web, perché il Presidente del Consiglio lo tiene ben stretto tra le dita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *