Not a website, it’s a webhouse

By Redazione

ottobre 12, 2011 politica

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la risposta dell’onorevole Antonio Palmieri, responsabile web del Popolo della Libertà, ad un nostro articolo di lunedì scorso.

“Il problema della comunicazione è la ricezione”…così mi insegnavano all’università e in effetti mi spiace di non essere riuscito a spiegarmi bene in merito a due delle occasioni per le quali Salvatori mi rimprovera aspramente.

Il mio comunicato in merito a forzagnocca.it non era rivolto contro gli autori dello scherzo ma contro la concorrenza, perché l’Italia dei Valori (rilanciata da affariitaliani.it) ci aveva attaccato, chiedendo se si trattasse di uno scherzo oppure fosse una cosa seria fatta da noi. Solo allora sono uscito pubblicamente. L’ho fatto con un tradizionale comunicato stampa perché, per la mia responsabilità e per la situazione, era il mezzo più rapido per impedire che una sciocchezza diventasse un caso nazionale. Obiettivo raggiunto, dopo il mio intervento, nessuno dell’opposizione e dei media ha più cavalcato la cosa.

Quanto al nuovo forzasilvio.it, è tutto vero. E’ una comunità chiusa, è il nostro network di sostenitori, per entrare si “paga” il costo di una registrazione compilando una form. L’abbiamo voluto così, lo stiamo sperimentando così, abbiamo dal 29 settembre incrementato gli spazi di comunità lì dentro, lo apriamo solo in circostanze eccezionali. Siamo oltre 241.000 registrati, con vari livelli di partecipazione e di interattività. Non siamo facebook, siamo un’altra cosa. Su facebook curiamo la pagina del premier, con oltre 321.000 persone che hanno cliccato su “mi piace” e la pagina di governoberlusconi.it, con oltre 34.000. Su twitter stiamo sperimentando alcune cose. Tuttavia forzasilvio.it è e resta un’altra cosa, anzi un’altra casa. E’ casa nostra, serve a informare, ad ascoltare, a mobilitare direttamente i nostri sostenitori e per questo è fatto così.

Ovviamente è un tentativo, come molte cose in internet e nella vita. I conti si fanno alla fine, ma noi siamo contenti di ciò che finora abbiamo realizzato con gli amici in forzasilvio.

Ciò detto, come sa chi mi conosce, sono aperto a critiche ma soprattutto a suggerimenti per migliorare la nostra presenza on line, consapevole che internet non è il futuro, ma il presente della politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *