Il numero magico del Cav.

By Redazione

aprile 28, 2011 politica

Trecentotrenta deputati: è il numero magico pronunciato da Berlusconi a più riprese per sottolineare la solidità della compagine parlamentare che lo sostiene. Ma perché il premier continua a spandere fiducia a piene mani anche in un momento così difficile per la sua maggioranza? Il motivo è molto semplice e andrebbe ricostruito facendo un collage dei vari interventi di questi giorni.

La Lega chiede un passaggio parlamentare (molto rischioso per il premier) sui bombardamenti libici. Per tutta risposta, Berlusconi ricorda l’importanza di accelerare sulla legge sul testamento biologico: non è un dettaglio di secondo piano perché su quel ddl si misureranno schieramenti trasversali rispetto ai due partiti. Cattolici contro laici, ma non solo. Berlusconi che sa che per puntellare i numeri dei sostenitori in Parlamento ha bisogno di un pretesto: la forzatura sulla sfiducia operata da Bocchino&Co il 14 Dicembre è stato il pretesto per far transitare in maggioranza alcuni responsabili, stessa cosa dicasi per l’escalation anti-berlusconiana dei giorni seguenti. Adesso, lontano da sfiducie e scontri istituzionali con il Presidente della Camera, al Premier serve un motivo forte per spaccare ulteriormente il fronte dell’opposizione.

Quel motivo si chiama “testamento biologico” e, si dice, rischia di provocare più di qualche mal di pancia. Nel Partito Democratico ci sarebbero almeno 4 deputati ex Margherita (area modem) pronti a rompere con Bersani su questo tema. E pure in Futuro e Libertà si rischia lo scontro frontale tra l’anima che fa riferimento al laico Della Vedova e alcuni cattolici che vorrebbero dissociarsi in caso di voto contrario da parte dei futuristi. Anche qui si parla di tre elementi pronti al salto in nome dei valori cristiani. Con sette possibili deputati in più, inutile dirlo, Silvio ne uscirebbe rafforzatissimo. Lega (e Libia) permettendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *