Missing in Action

By Redazione

aprile 7, 2011 Esteri

‘It begins with us’ (tutto comincia da noi). Questo è il titolo scelto per il video di ricandidatura del Presidente Barack Obama alle presidenziali del 2012. Un filmato breve e molto semplice. Poco più di due minuti in cui i protagonisti sono gli elettori democratici. Molto spazio alla gente comune, che parla della quotidianità e di come la riconferma alla Casa Bianca di Obama possa essere un’opportunità per il Paese. Tante facce ordinarie, tanti dialetti (molti del sud…). Un po’ a sorpresa poco Obama. Infatti il Presidente degli Stati Uniti  non compare nel filmato, se non in soli due fotogrammi legati alla grande corsa delle primarie 2008: il primo è il discorso di Springfield del 2007 con il quale annunciò la sua candidatura alla Presidenza, nel secondo c’è una schermata con i risultati delle primarie dell’Iowa.

Una scelta, quella di dare spazio soltanto all’elettorato obamiano, utile a ricompattare l’ambiente intorno al Presidente. Gli ultimi sondaggi non sorridono alla Casa Bianca. Ecco quindi che il team di O. corre ai ripari. Unire la base che nel 2008 ha proclamato con il 52,8% (9 milioni e mezzo di voti in più del candidato repubblicano John McCain) Obama Presidente è il principale scopo dello staff. Radunare i progressive, i liberal, i ‘blue dog’ e tutte le altre correnti dell’asinello non sarà impresa semplice in questi 20 mesi. Un altro obiettivo di questo video è poi quello di iniziare prima degli altri la raccolta fondi per la campagna elettorale. Nel 2008 Obama riuscì a racimolare la bellezza di 750 milioni di dollari. Secondo Abc lo staff di Obama punterebbe a raggiungere il miliardo di dollari, che sarebbe la cifra utile calcolata per battere i repubblicani. Da Chicago la corsa è ricominciata con la squadra al gran completo. Basterà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *